30 marzo 2014

DIVERGENT: la recensione del romanzo di Veronica Roth... in attesa del film!

Titolo: Divergent
Autore: Veronica Roth
Editore: De Agostini
Pagine: 480
Anno di pubblicazione: 2012
Prezzo copertina: 14,90 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Il genere distopico può vantare un nuovo capolavoro con l'uscita di Divergent, romanzo edito da De Agostini, primo libro della trilogia di Veronica Roth, una giovane scrittrice emergente americana . In un futuro postapocalittico, la città di Chicago viene descritta come un luogo inquietante, distopico e segnato da un evento catastrofico che ha stravolto le vite dell'intera popolazione. La città è organizzata al suo interno in cinque fazioni principali consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l’amicizia per i Pacifici, l’altruismo per gli Abneganti e l’onestà per i Candidi.

In questa società ogni ragazzo a sedici anni deve scegliere se rimanere nella fazione di nascita o cambiare e diventare un Trasfazione; una volta effettuata la scelta, deve affrontare la prova d'iniziazione che prevede, in caso di fallimento, un unico destino: diventare un Escluso, un emarginato della società che ha regole ferree alle quali è impossibile sottrarsi. Una prova a cui verrà sottoposta Beatrice Prior, soprannominata poi Tris, che abbandona la sua famiglia Abnegante per gli Intrepidi e scopre, durante la simulazione per la scelta della fazione, di essere una Divergente: la sua mente e le sue idee non posso essere manipolate.

Dopo aver scelto gli Intrepidi, Tris si ritrova all'interno di un vero e proprio centro d'addestramento dove acquisisce la consapevolezza delle sue attitudini, dei suoi punti forza, ma anche delle sue debolezze, crescendo e maturando in poco tempo in una realtà diversa da quella in cui è nata. È proprio in questo frangente che incontra personaggi di ogni tipo, amici e nemici, e Quattro, istruttore degli Intrepidi dal carattere scostante, duro quasi inflessibile, di cui si innamora sperimentando emozioni intense. Un rapporto che nascerà tra le varie rivolte che si trovano ad affrontare per sventare un complotto che cambierà poi, in modo irreparabile, la situazione in tutte le fazioni e che comporterà la perdita di un alto numero di persone.

Il romanzo viene narrato in prima persona da Tris che affronta varie fasi: introspettive, che ci permettono di capire meglio la sua personalità, e relazionali con altri personaggi, ampliando così il panorama descrittivo delle altre fazioni e delle loro caratteristiche basilari. Lo stile di Veronica Roth e fluido, accattivante e coinvolgente, tanto da ritrovarsi catapultati direttamente nel suo mondo distopico a combattere fianco a fianco con i personaggi. L'autrice alterna vicende veloci e lente al fine di mantenere viva l’attenzione del lettore. Il tutto impregnato -in un certo senso- dalla voglia di viver, di essere liberi e di decidere del proprio destino. Le ambientazioni sono molto accurate e particolari, e l’autrice riesce a descrivere la semplicità, la durezza e l’asetticità dei luoghi, così da imprimere nel lettore le sue stesse visioni e da indicargli esattamente il luogo in cui dirigersi con la mente.

Consiglio vivamente questo romanzo a chi ha voglia di intraprendere una lunga avventura, fatta costantemente di scene travolgenti e originali, con una tematica di fondo attuale che lascia ampi spunti di riflessione.

Il libro è stato poi trasformato in un film prodotto dalla Summit Entertainment e distribuito da Eagle Pictures nelle sale cinematografiche americane il 21 marzo 2014, mentre in quelle italiane il 3 aprile 2014, per la regia di Neil Burger. I personaggi principali, Tris e Quattro, saranno interpretati rispettivamente da Shailene Woodley e Theo James. Varie sono le supposizioni in web dei fans e degli amanti della trilogia di Veronica Roth riguardo il film; alcuni avendo visto i vari teaser e il trailer sono concordi nel dire che la trasposizione cinematografica sembra aver mantenuto intatta la trama originale e molti dei particolari che fanno da contorno al libro e sono assolutamente entusiasti del binomio Woodley – James; altri sono più scettici riguardo alla loro interpretazione, pur rimandano il giudizio finale all’uscita del film. Per questo, quindi, non ci resta che attendere il 3 aprile!



L'AUTRICE
Veronica Roth si è laureata in scrittura creativa presso la Northwestern University e ha esordito giovanissima proprio con Divergent, scritto rubando il tempo agli esami. Ora ha ventidue anni, vive vicino a Chicago e fa la scrittrice a tempo pieno. Divergent è il suo romanzo d'esordio: pubblicato negli Stati Uniti nel maggio 2011, è rimasto nelle top ten dei libri più venduti per tre mesi consecutivi.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...