sabato 22 marzo 2014

Il pretendente americano (Mark Twain); La giornata di un opričnik: novità in libreria dal 26 marzo

Titolo: Il pretendente americano
Autore: Mark Twain
Editore: Mattioli 1885
Pagine: 300
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 16,90 €


Twain scrisse il romanzo con l'aiuto di dettatura fonografica, il primo autore (secondo Twain stesso) a farlo: sempre secondo Twain, l’opera è un tentativo di scrivere un libro senza menzionare delle condizioni atmosferiche, il primo nel suo genere in letteratura. Indimenticabile la figura del Pretendente americano, l’adorabile vecchietto Mulberry Sellers, indomabile sognatore.Molte le tipiche invenzioni di Twain: ribaltamento dei ruoli, antiromaticismo, identità multiple e un’eredità contesa. E molti i leitmotiv: le relazioni tra il lavoro e il capitalismo, la lotta di classe, i difetti della democrazia americana, il materialismo, la corruzione politica.

Mark Twain è lo pseudonimo di Samuel Langhorne Clemens (1835-1910). Umorista, scrittore e conferenziere, Twain è considerato uno dei padri della narrativa americana. Tra i suoi numerosi capolavori pubblicati da Mattioli 1885 si ricordano: Vita sulMississippi, In questa Italia che non capisco, Autobiografia del cavallo di Bufalo Bill,Wilson lo Svitato... Questa Casa Editrice confida nel fatto di poter pubblicare l’opera intera del Maestro in lingua italiana prima della Fine dell’Editoria, o della Fine del Mondo, quale delle due avvenga per prima.

Titolo: La giornata di un opričnik
Autore: Vladimir Sorokin
Editore: Atmosphere Libri
Pagine: 176
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 15,00 €


Russia, 2027. La monarchia è stata restaurata. Una rivoluzione neozarista ha costruito un nuovo Stato repressivo. La fustigazione è tornata, e il Cremlino è stato ridipinto del suo colore bianco originale. Il sublime auto-isolamento nazionale è stato riscoperto: un “Grande Muro” si estende dall’Europa attraverso il Caucaso fino ai confini della Cina a proteggere la Russia. Protagonista del romanzo è Andrej Komjaga che lavora come opričnik, membro della polizia segreta e braccio dello zar, sul modello dei peggiori eccessi di Ivan il Terribile. Quasi privo di personalità per la sua esasperata lealtà verso la Russia, lo zar e gli altri opričniki, è una delle guardie più temute del paese. Komjaga accompagna il lettore nella follia di una sua tipica giornata di lavoro, fatta di esecuzioni brutali e riti orgiastici, incontra la prima ballerina, una chiaroveggente e la zarina. Egli stupra e saccheggia, ma si commuove fino alle lacrime ascoltando le canzoni della sua terra.

Vladimir Sorokin (Mosca 1955) è uno dei più grandi scrittori russi contemporanei. È stato anche sceneggiatore, drammaturgo, pittore, grafico e librettista per il teatro Bolshoj. Provocatore, irriverente, deve la sua notorietà internazionale al romanzo La coda(pubblicato in Italia da Guanda). Ghiaccio, uscito in Russia nel 2002, è stato pubblicato da Einaudi nel 2005. I suoi libri sono stati tradotti in ventidue lingue. Ha ricevuto il titolo di “Chevalier des Arts e Lettres” ed è membro del PEN russo. 

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO