sabato 15 agosto 2015

Recensione: SUZIE MOORE E IL NUOVO VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA di Anita Book

Titolo: Suzie Moore e il nuovo viaggio al centro della terra
Autore: Anita Book
Editore: Dunwich
Pagine: 282
Anno di pubblicazione: 2015 

Prezzo copertina: 9,90 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Suzie Moore e il nuovo viaggio al centro della terra è il romanzo fantasy-avventuroso di Anita Book. Una rivisitazione in chiave moderna della celebre opera di Jules Verne. Suzie Moore è l’emblema della stranezza. Si veste in modo insolito, ha capelli blu e uno stile tutto dark. Nata e vissuta negli Stati Uniti, si trasferisce a Roma dopo essere rimasta orfana di genitori e fratello, morti in un incidente stradale a causa di una bufera.

Qui, nella patria del buon cibo e dell’arte, vive con sua zia Rebecca e frequenta la Scuola Americana. Tra prove con la sua band musicale, routine scolastica e problemi adolescenziali, la protagonista riesce a barcamenarsi e sopravvivere al forte dolore legato alla grave perdita. La sua vita, apparentemente abitudinaria, viene sconvolta da un libro ed uno strano ritrovamento legato ad esso. Nel computer del preside della scuola, trova un enigmatico file che le da accesso allo straordinario e fantastico mondo descritto nientepopodimeno che da Jules Verne nella sua opera intitolata: Viaggio al Centro della Terra. Proprio grazie a questa scoperta, vive emozionanti avventure insieme al pazzo professor Lidenbrock e al suo affascinante nipote Axel. Riuscirà un classico intramontabile della letteratura a salvare un’anima affranta?

L’ambientazione è semplicemente spettacolare. Dalle descrizioni della capitale italiana, ai viaggi fantastici effettuati ad Amburgo, in Islanda, al Monte Sneffels, e nelle profondità della Terra. Un viaggio lungo ed emozionante che ripercorre tutte le tappe del romanzo originale. Le descrizioni minuziose e particolareggiate esaltano gli scenari, rendendoli allo stesso tempo fiabeschi e fantascientifici. Protagonista indiscussa di questa folle, insana, meravigliosa e caotica avventura, è Suzie, una ragazza dalle mille risorse. La scrittrice la descrive sia come vittima di eventi drammatici della vita, sia come eroina di se stessa. Allo stesso tempo fragile e forte, pronta a vincere la sofferenza e vivere nuove emozioni, rappresenta una contraddizione vivente. L’eccentricità e la forza trasmesse dal suo aspetto esteriore si contrappongono alla delicatezza e insicurezza interiore.

Lo stile è diretto, lineare e incalzante, e va a caratterizzare una narrazione in prima persona che aiuta il lettore a comprendere molti aspetti enigmatici del romanzo, come ad esempio i sentimenti ambigui della protagonista. Dalla storia inoltre si possono evincere alcune tematiche universali: dall’importanza della letteratura e dei libri nella vita degli esseri umani, all’uso terapeutico delle parole, alla musica vista come sfogo di emozioni, all’aspetto esteriore usato come corazza.

Un libro mozzafiato che unisce gusti classici e moderni. Consigliato.

L'AUTRICE
Anita Book è una lettrice compulsiva di 26 anni. Nata a Mesagne, in provincia di Brindisi, ha conseguito la maturità classica e ha poi deciso di cominciare a lottare in difesa dei suoi sogni. 

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI 

1 commento:

  1. E io resto letteralmente senza parole. Grazie Marika, per l'entusiasmo, la trasparenza e le parole d'augurio. Felice che Suzie ti sia entrata nel cuore.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO