28 settembre 2015

"Non essere cattivo" di Claudio Caligari è il film italiano candidato all'OSCAR. Per la Germania "Labyrinth of Lies" del regista Giulio Ricciarelli

La Commissione di Selezione per il film italiano da candidare all’Oscar istituita dall'ANICA, su invito della "Academy of Motion Picture Arts and Sciences", riunita davanti a un notaio e composta da Natalia ASPESI, Nicola BORRELLI, Gianni CANOVA, Tilde CORSI, Daniele LUCHETTI, Olivia MUSINI, Andrea OCCHIPINTI, Nicola PIOVANI e Stefano RULLI, ha designato “Non essere cattivo” di Claudio Caligari a rappresentare il cinema italiano alla selezione del Premio Oscar per il miglior film in lingua non inglese. L’annuncio delle nomination è previsto per il 14 gennaio 2016, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 28 febbraio 2016.



A rappresentare la bandiera italiana, oltre al candidato ufficiale Non essere cattivo di Claudio Caligari, c’è indirettamente anche l’italiano Giulio Ricciarelli, regista di Labyrinth of Lies, che rappresenta la Germania come Miglior Film Straniero nella corsa agli Oscar. Milanese di nascita e tedesco d’adozione, Ricciarelli racconta in Labyrinth of Lies della cospirazione portata avanti da varie istituzioni tedesche negli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale per occultare i crimini di Auschwitz. Nella Francoforte del 1958, il giovane procuratore Johann Radmann (Alexander Fehling, Bastardi senza gloria e Young Goethe in Love) s’imbatte in alcuni documenti che aiutano ad avviare il processo contro alcuni membri delle SS che hanno prestato servizio ad Auschwitz. La storia, basata su fatti reali, racconta gli sforzi di questo giovane uomo per assicurare i responsabili alla giustizia. Prodotto da Beta Production e distribuito negli USA da Sony Pictures Classics, Labyrinth of Lies uscirà in Italia all’inizio dell’anno distribuito da Good Films.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...