sabato 24 ottobre 2015

Recensione: L'AMORE SPORCO di Andre Dubus III

Titolo: L'amore sporco
Autore:
Andre Dubus III  
Editore: Nutrimenti
Pagine: 336
Anno di pubblicazione: 2015 

Prezzo copertina: 19,00 €


Recensione a cura di Eleonora Cocola

Mark Welch credeva che il suo matrimonio con Laura fosse passionale e felice, finché attraverso dei filmati inequivocabili ha scoperto che sua moglie ha un amante. La sua vita sembra scivolargli di mano e Mark non è in grado di riprenderne possesso. L’impiegata di banca Marla è abituata alla solitudine: a più di trent’anni non ha mai avuto una vera relazione, e si è rassegnata a vivere da sola con la sua gatta Edna. Le sue amiche la esortano a uscire di più e a lasciarsi andare, ma lei è convinta che non piacerà mai a nessuno, forse per il fatto che è sovrappeso. Finché un giorno un uomo di nome Dennis si avvicina al suo sportello e le chiede di uscire.

Robert è un giovane e affascinante barman, ma il suo sogno nel cassetto è diventare un poeta: questa ambizione sembra prendere forma solo dopo il suo incontro con Althea, una ragazza silenziosa con «occhi di nera speranza»; con lei Robert si decide ad accasarsi e a formare una famiglia, ma la sua indole di donnaiolo lo porta a rischiare di rovinare tutto. Una ragazza di nome Devon si rifugia dal prozio Francis per dimenticare i suoi guai: ha scoperto che suo padre tradisce sua madre, e per di più un video molto imbarazzante di cui è protagonista è finito sul web. Il peso dei suoi errori sembra impedirle di avere una vita sentimentale normale.

Quattro racconti, una sola idea di amore: impuro, fallato, sporco, come recita il titolo. Le quattro storie sono indipendenti fra loro solo in apparenza, perché personaggi e avvenimenti in realtà si intrecciano sfiorandosi; ma non è tanto questo a dare continuità al libro di Dubus: tutti e quattro i protagonisti subiscono le conseguenze di un amore deviato, che non è latore di felicità ma di inquietudine e addirittura di solitudine. Talvolta i personaggi sono vittime di segreti e tradimenti, ma spesso sono loro stessi i principali artefici della loro infelicità. Questo fa sì che tutti si trovino bloccati in una sorta di impasse emotiva: Mark e Devon non sono in grado di andare avanti nelle loro vite superando rispettivamente il tradimento della moglie e un grave errore; Marla non riesce a prendere il controllo della propria vita e a volersi abbastanza bene da convincersi di meritare la felicità; Robert non riesce a cambiare in nome del suo amore per la moglie.

In queste quattro storie della provincia americana incombe l’ombra dell’insoddisfazione che porta a commettere errori fatali, ad accettare troppi compromessi e ad assumere atteggiamenti autodistruttivi. Tutte cose che aiutano il lettore a sentirsi vicino ai personaggi, a capirli e a immedesimarsi nelle loro situazioni. Lo stile è tutt’altro che asciutto; l’autore si dilunga spesso e volentieri soffermandosi sui dettagli: però sono proprio questi ultimi – la descrizione di un gesto o di un moto dell’animo, l’indugiare su un ricordo – a rendere concreto il disagio dei protagonisti e dare la misura della loro sorda sofferenza.  

L'AUTORE
Andre Dubus III è nato nel 1959 a Oceanside, in California. Figlio d'arte (il padre Andre Dubus II è stato uno dei grandi maestri della short story americana), ha pubblicato sei libri, tra cui l'acclamato La casa di sabbia e nebbia, un successo internazionale con due milioni e mezzo di copie vendute, da cui è stato tratto il film omonimo candidato a tre premi Oscar. Ha insegnato a Harvard, alla Tufts University e all'Emerson College di Boston. Oggi vive con la moglie e i tre figli in Massachusetts e insegna alla University of Massachusetts Lowell. 

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO