3 novembre 2018

Recensione: Polvere di stelle, di Angela Contini

Titolo: Polvere di stelle
Autore: Angela Contini
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Anno di pubblicazione: 2018
Prezzo ebook: 1,99 €

Recensione a cura di Marika Bovenzi


In questo autunno letterario, non poteva mancare Angela Contini, già nota autrice per la sua spettacolare serie dedicata al Vermont. Questa volta per amore dei lettori ha pubblicato Polvere di stelle, secondo volume della The Hunted series, dedicata agli alieni. Mentre nel primo libro, l’autrice aveva travolto i lettori con emozionanti e adrenaliniche scene e ci aveva condotti per mano nell’affascinante e pericoloso mondo degli alieni; nel secondo romanzo fanno da padroni di casa coraggio, azione, malinconia e sentimenti più puri. E proprio quest'ultimi spingeranno la nostra protagonista ad agire, a combattere e a rialzarsi. 

In Polvere di stelle, Abby è ormai conscia dei suoi poteri, della sua vera natura e di tutto ciò che comporta essere un Ibrido capace di prevedere eventi futuri. Eventi che vedono coinvolto l’alieno di cui è innamorata, Kevan, e con cui giorno dopo giorno ha costruito una relazione solida e forte. Dal momento della visione dunque, farà di tutto per far si che quella predizione non prenda vita, attuando una serie di azioni, tra cui cercare di mantenere le distanze da lui. Come se non bastasse, oltre al problema della profezia, Abby insieme a Jay, ibrido con la capacità di generare fuoco e con un indole turbolenta, Kevan e Dakota, dovranno trovare rifugio e salvarsi dai Niviuxiani, la razza aliena che dà loro la caccia. Si ritroveranno così in una lotta contro il tempo per sfuggire da un imminente cattura e da un fato contorto e nefasto. Riusciranno i protagonisti a superare le ardue prove che la vita porrà sul loro cammino?

Lo stile dell’autrice è come sempre energico e caratterizza un linguaggio diretto e scorrevole. Personalmente, credo che la particolarità di questo nuovo romanzo risieda tanto nella crescita psicologica dei personaggi, quanto nelle tematiche. Nel primo caso, abbiamo protagonisti a tutto tondo e per niente scontati: da Abby che nonostante le angherie subite, le notizie scioccanti e un’esistenza per niente semplice, non si perde d’animo e non si abbatte, al contrario reagisce, persiste e agisce con la sua autoironia e la sua forza; a Kevan, un alieno che non ha interesse nell’apparire e avere lunghe file di ammiratrici, quanto piuttosto riuscire a dimostrare alla persona che ama la sua vera natura e la sua indole buona e altruista; a Jay tormentato, animato da rabbia, rancore, e con un carattere difficile; a Dakota, l’aliena apparentemente distaccata, cinica con un passato turbolento, che stuzzicherà e affronterà di petto il giovane Ibrido irascibile. Per quanto riguarda le tematiche invece, l’autrice affronta argomenti profondi con maestria e sensibilità: il lutto e la sua rielaborazione; il sacrificio; il riscattarsi e redimersi da un’esistenza costellata da eventi tragici; il libero arbitrio; e i sentimenti visti come forza motrice. Inoltre, un altro elemento su cui vorrei porre particolare attenzione sono le eroine del libro, la cosiddetta fazione femminile formata da Abby e Dakota, una contrapposizione geniale e studiata che le descrive non come classiche e stereotipate ragazze che si comportano da sfigata e reginetta di turno, al contrario, a mio avviso sono complementari: per quanto Abby voglia mostrarsi goffa, dimostra di avere un lato forte e coraggioso; mentre Dakota, nonostante appaia come qualcosa di consolidato e inamovibile, ha delle insicurezze e delle ferite che la rendono umana. Credo fermamente che tutti i personaggi dei libri che Angela Contini ha scritto siano sempre realistici e veritieri: non ci troviamo mai difronte a uomini prepotenti e maschi alpha che oscurano o danneggiano la figura femminile, al contrario, sono personaggi esemplari che con i loro pregi e difetti si lasciano amare e valorizzano la controparte femminile; e non leggeremo mai di donne affrante, schiacciate o trattate male, né di amazzoni particolarmente dotate e supereroine dalla corazza di adamantio, al contrario, l’autrice ci racconta di donne che affrontano la quotidianità a testa alta.

In conclusione, è un romanzo esplosivo che consiglio di leggere a tutti, senza distinzione di genere.

L'AUTRICE
Angela Contini è nata in Germania ma è italianissima. Vive in un piccolo paesino con il marito e il figlio. Ama guardare serie TV, ascoltare musica e preparare dolci. La Newton Compton ha pubblicato Tutta la pioggia del cielo, Tutte le stelle del cielo e Tutto l'infinito del cielo.