26 dicembre 2019

Dal libro al film: gennaio 2020

Sulle ali dell'avventura - Nicolas Vanier (Sperling & Kupfer)

Uno stormo di oche in pericolo. Un padre e un figlio determinati a salvarle a ogni costo. Un viaggio commovente, che arriva dritto al cuore. Stanco dei ritmi frenetici della città, Christian, padre divorziato, decide di trasferirsi in una fattoria nel bel mezzo della campagna francese. È lì che elabora un piano segreto, al limite della legalità, per salvare uno stormo di oche dall'estinzione: a bordo di un ultraleggero, si propone di accompagnarle dalla Scandinavia alla camargue su una nuova rotta migratoria, lontana da predatori letali, cavi elettrici e urbanizzazione selvaggia. Inaspettatamente, riesce a coinvolgere nel suo progetto folle Thomas, il figlio adolescente e ostile che passa tutto il tempo davanti ai videogiochi e all'inizio era inorridito all'idea di trascorrere le vacanze nella natura insieme a suo padre. I due intraprendono così un viaggio tanto appassionante quanto pericoloso per cercare di condurre le loro amate oche al sicuro. Dopo mille peripezie e difficoltà, riusciranno a portare a termine la loro missione ecologista? Ispirato incredibile storia vera dell'ornitologo Christian moullec, sulle ali dell'avventura racconta indimenticabile viaggio di un padre e di un figlio che ritrovano la complicità mentre tentano di salvare uno stormo di oche a rischio di estinzione.

Sulle ali dell'avventuradiretto da Nicolas Vanier con Jean-Paul Rouve e Melanie Doutey. Al cinema dal 9 gennaio


Piccole donne - Louisa May Alcott (Mondadori)

"Piccole donne" è il capolavoro di Louisa May Alcott, il romanzo che l'ha resa celebre e che ha conosciuto innumerevoli versioni cinematografiche (tra le quali spicca quella con Susan Sarandon e Wynona Rider). Conosciamo la famiglia March in un momento critico: ha subito rovesci economici e il padre è stato chiamato a partecipare alla guerra di Secessione; così le quattro figlie e la mamma restano sole ad affrontare piccoli e grandi problemi. La capricciosa Amy, la vivace Meg, la delicata Beth e soprattutto la ribelle e impulsiva Jo compongono un quartetto in cui diverse generazioni di lettrici si sono identificate e si identificano. Il ciclo completo dei quattro romanzi con le indimenticabili vicende delle sorelle March: Piccole donne, Piccole donne crescono, Piccoli uomini, I ragazzi di Jo.

Piccole donne, diretto da Greta Gerwig con Emma Watson, Saoirse Ronan, Timothée Chalamet, Florence Pugh, Eliza Scanlen, Laura Dern, Meryl Streep, Chris Cooper. Al cinema dal 9 gennaio


Il cielo in gabbia - Christine Leunens (SEM)

Nel 1938, anno dell'annessione austriaca al Reich, Johannes Betzler è un timido adolescente. Il ragazzo, dopo anni di propaganda a scuola, sedotto dal fascino del Führer, abbraccia l'ideale nazista. Diventa un membro della Gioventù hitleriana, ma a soli diciassette anni, sfigurato da un'esplosione, è costretto a ritirarsi. Nella sua grande casa a Vienna fa una scoperta devastante. I suoi genitori, fervidi antinazisti, nascondono dietro a un finto muro Elsa, una giovane donna ebrea. Johannes, feroce antisemita, comincia a spiarla, eccitato dall'idea di poter controllare il destino di chi ha imparato a odiare. Elsa, costretta nella soffitta, dipinge e sogna a occhi aperti guardando un angolo di cielo dalla finestra. Ben presto l'astio iniziale di Johannes si trasforma in interesse, poi amore e infine ossessione. Tra i due si instaura una sorta di "gioco amoroso", fatto di brevi battute e lunghi silenzi, slanci d'affetto, dispetti e accese discussioni. Elsa è prigioniera del suo nascondiglio e delle attenzioni di lui, ma la sua mente è libera di viaggiare. Johannes, invece, per quanto libero, si scopre sempre più prigioniero dell'ossessione per lei. Improvvisamente la guerra finisce, Vienna si trasforma, e Johannes si accorge che, caduto il nazismo, Elsa non ha più motivo di rimanere lì. Così, per non perdere quella particolarissima relazione, che spazia tra passione e follia, dipendenza e indifferenza, decide di non farle scoprire la verità, manipolandola a suo favore.

Jojo Rabbit, diretto da Taika Waititi, con Roman Griffin Davis e Thomasin McKenzie. Al cinema dal 16 gennaio


La storia del Dottor Dolittle - Hugh Lofting (DeA)

Sembra un rispettabile medico inglese, un chirurgo stimato a livello mondiale. Sembra. In realtà John Dolittle è la persona più eccentrica e scorbutica del mondo. Detesta gli umani. Caccia i pazienti dal suo studio a giorni alterni. E piuttosto che controllare le carie del suo vicino di casa… è disposto a infilare la testa nella bocca di un coccodrillo! Sì, perché il dottor Dolittle ha una particolarità. Lui sa parlare con gli animali. È stato il pappagallo Polinesia a insegnargli tutte le lingue del mondo, e ora il dottore può finalmente ignorare gli insopportabili umani e dedicarsi alle creature che più ama. Nel suo pianoforte abita una famigliola di topolini bianchi, nell’armadio della biancheria uno scoiattolo curioso, nell’ampio giardino coccodrilli e leoni... Quando nel mondo animale c’è un problema, tutti sanno a chi rivolgersi. E il dottore non esita mai un solo istante: fa i bagagli, prende il cappotto e… parte per l’avventura!

Dolittle, diretto da Stephen Gaghan, con Robert Downey Jr. e Antonio Banderas. Al cinema dal 30 gennaio


Il diritto di opporsi - Bryan Stevenson (Fazi)

Bryan Stevenson è un giovane afroamericano laureato in legge ad Harvard. Potrebbe fare carriera nel Nord degli Stati Uniti e invece sceglie di lavorare, in gran parte pro bono, per difendere i condannati a morte in Alabama, molti dei quali non hanno beneficiato di un regolare processo: e quasi tutti sono neri come lui. Fra questi c'è Walter McMillian, nel braccio della morte per l'omicidio di una 18enne bianca: un delitto al quale è completamente estraneo, ma per il quale bisognava trovare un colpevole in fretta, per "tranquillizzare la comunità" (bianca).

Il diritto di opporsi, diretto da Destin Daniel Cretton, con Michael B. Jordan e Jamie Foxx. Al cinema dal 30 gennaio