3 marzo 2021

Recensione: Matrimonio con delitto. La signora in giallo, di Jessica Fletcher e Jon Land

Titolo:
 La signora in giallo - Matrimonio con delitto
Autore: Jessica Fletcher, Jon Land
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 320
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 17,90 €

Recensione a cura di Daniela

Nella tavola calda di Mara, Jessica Fletcher è intenta a conversare con il medico di famiglia, il dottor Seth Hazlitt e lo sceriffo Mort Metzger, sull'imminente bufera di neve che le previsioni metereologiche annunciano come mostruosa, con copiose nevicate che dovrebbero stabilire un nuovo record di accumulo. Le preoccupazioni della famosa scrittrice, ben presto vengono dislocate sul rinvenimento di un'auto, abbandonata vicino alla vecchia fabbrica tessile di Cabot Cove, con un cadavere al suo interno. Quello che a prima vista sembra essere un suicidio, si rivelerà invece il primo di una serie di omicidi che si consumeranno a Cabot Cove, tra le mura di un lussuoso hotel chiamato Hill House, dove Jessica Fletcher dimora ormai da qualche tempo, in attesa della fine dei lavori di ristrutturazione della sua casa, distrutta da un incendio che le è costato quasi la vita.


All'hotel, completo per via di un matrimonio che deve celebrarsi al Cabot Cove Country Club, il mancato arrivo degli sposi fa aumentare i dubbi nella testa di Jessica, nati dopo essere venuta a conoscenza del rinvenimento di una seconda macchina abbandonata con gli sportelli aperti, senza nessuna traccia dei passeggeri. Intanto, mentre la tempesta inizia a manifestare tutta la sua potenza, Jessica viene invitata a partecipare alla cena di prova dei futuri sposi, diventando in questo modo partecipe dei delicati equilibri che legano le due famiglie, riunite per celebrare il matrimonio dei propri figli. Scopre così che il padre della sposa, l'arrogante Doyle Castavette, di recente era stato truffato dal defunto Heath Mulroy, padre dello sposo, che per sfuggire al peso della sua imminente cattura, aveva deciso di togliersi la vita. Proprio mentre la serata inizia ad essere allietata dalle prelibatezze servite dal manager dell'Hill House, un malore della signora Constance Mulroy, madre dello sposo, segna l'inizio di una lunga notte di segreti e omicidi che si consumeranno tra le lussuose mura dell'edificio, reso praticamente isolato dalle condizioni meteo che imperversano senza sosta, lasciando di fatto a Jessica, l'onere di farsi carico delle indagini e della sicurezza degli ospiti, ormai in balia di un serial killer che non può che nascondersi tra loro.


La lettura scorre rapidamente, il linguaggio è chiaro e fluente e, come un fiume in piena, assorbe l'attenzione del lettore fino all'ultima pagina. Gli intrighi e i colpi di scena la fanno da padrona durante tutta la storia, permettendoci di familiarizzare con gli ambienti dell'Hill House e percepire la tensione che aleggia tra gli ospiti, consapevoli di poter diventare il prossimo bersaglio dell'assassino.
Impossibile restare indifferenti, di fronte alla simpatia e alla perspicacia della protagonista, nonché voce narrante della storia, che in qualità di detective, medico e confidente, riesce sempre a cavarsela egregiamente, pronta a mettere in pericolo anche la sua stessa vita.

GLI AUTORI
Jessica Fletcher è scrittrice di mestiere e detective per vocazione. Grazie ai successi ottenuti in entrambi i campi, gode di una strepitosa notorietà in tutto il mondo. Vive da sempre a Cabot Cove, nel Maine. Qualcuno sostiene che assomigli all'attrice e star di Broadway Angela Lansbury.

Jon Land, autore bestseller, vive a Providence, nel Rhode Island.