4 agosto 2021

In libreria il 5 agosto, in occasione del remake di Denis Villeneuve, "Dune" con una nuova veste grafica

Arrakis è il pianeta più inospitale della ga­lassia. Una landa di sabbia e rocce popolata da mostri striscianti e sferzata da tempeste devastanti. Ma sulla sua superficie cresce il melange, la sostanza che dà agli uomini la facoltà di aprire i propri orizzonti mentali, conoscere il futuro, acquisire le capacità per manovrare le immense astronavi che garantiscono gli scambi tra i mondi e la so­pravvivenza stessa dell’Impero. Sul saggio Duca Leto, della famiglia Atreides, ricade la scelta dell’Imperatore per la successione ai crudeli Harkonnen al governo dell’ambìto pianeta. È la fine dei fragili equilibri di po­tere su cui si reggeva l’ordine dell’Impero, l’inizio di uno scontro cosmico tra forze straordinarie, popoli magici e misteriosi, in­telligenze sconosciute e insondabili.Con Dune Frank Herbert inaugura la serie di romanzi divenuti ormai di culto, che segne­ranno in maniera indelebile l’immaginario fantascientifico letterario e cinematografi­co degli anni successivi. Arrakis è il pianeta più inospitale della ga­lassia. Una landa di sabbia e rocce popolata da mostri striscianti e sferzata da tempeste devastanti. Ma sulla sua superficie cresce il melange, la sostanza che dà agli uomini la facoltà di aprire i propri orizzonti mentali, conoscere il futuro, acquisire le capacità per manovrare le immense astronavi che garantiscono gli scambi tra i mondi e la so­pravvivenza stessa dell’Impero. Sul saggio Duca Leto, della famiglia Atreides, ricade la scelta dell’Imperatore per la successione ai crudeli Harkonnen al governo dell’ambìto pianeta. È la fine dei fragili equilibri di po­tere su cui si reggeva l’ordine dell’Impero, l’inizio di uno scontro cosmico tra forze straordinarie, popoli magici e misteriosi, in­telligenze sconosciute e insondabili. Con Dune Frank Herbert inaugura la serie di romanzi divenuti ormai di culto, che segne­ranno in maniera indelebile l’immaginario fantascientifico letterario e cinematografi­co degli anni successivi.


Frank Herbert è uno dei più grandi autori di fantascienza statunitensi. Da molti degli appassionati del genere, il suo Ciclo di Dune è considerato l’opera migliore di fantascienza epica mai scritta e rimane certamente una delle saghe più popolari. È morto l’11 febbraio 1986, all’età di 65 anni.