20 ottobre 2013

Recensione: LE REALTA' IN GIOCO - STORIE STRAORDINARIE PER VITE ORDINARIE

Titolo: Le realtà in gioco. Storie straordinarie per vite ordinarie
Autore:
AA.VV.
 
Editore: Multiplayer.it
Anno di pubblicazione: 2013 
Prezzo copertina: 15,00 €


Recensione a cura di Beatrice Pagan

La realtà virtuale, per sua stessa definizione, permette di superare limiti e regole esistenti nella dimensione che viviamo ogni giorno, dando libero spazio alla nostra creatività e immaginazione. Le Realtà In Gioco - Storie Straordinarie per Vite Ordinarie raccoglie ben trentatré racconti, divisi in tre sezioni, in cui molti riconosceranno subito particolari di videogiochi popolari e intrecci conosciuti, o verranno sorpresi dall'originalità con cui gli autori hanno saputo omaggiare il tema del primo concorso letterario promosso da Multiplayer.it.

Il volume riunisce infatti i sedici racconti selezionati dalla giuria tecnica, i dieci preferiti dai lettori e sette contributi scritti da Tullio Avoledo, Alessandra Contin, Massimo Gardella, Roberto Recchioni, Paolo Roversi, Simone Sarasso e Matteo Strukul. Risulta impossibile riassumere in modo esaustivo il contenuto delle oltre 600 pagine di cui è composta l'antologia, ma è giusto segnalare almeno alcuni spunti letterari particolarmente significativi presenti. Uno dei videogiochi più amati e conosciuti di sempre è sicuramente Super Mario Bros e Alessandra Contin con il suo breve e divertente La versione di Mario offre ai lettori un'originale prospettiva in prima persona delle difficoltà affrontate dall'idraulico che si trova a salvare, suo malgrado, la principessa Peach con il suo detestato abito bomboniera rosa confetto. Mario ritorna a far parlare di sé anche in Funghi, monete, scimmioni e pallottole scritto da Simone Sarasso dalle atmosfere decisamente più dark.

Molto particolare anche Il cimitero dei tamagotchi, firmato da Giorgio Giusfredi, che fonde la realtà virtuale a quella virtuale, creando un'atmosfera sospesa tra dramma, riflessione e un pizzico di ironia. Gli amanti dell'azione avranno molto materiale adatto ai propri gusti: ad esempio AK-666 (Mauro Saracino), e La resistenza (Danilo Simoni) si distinguono per l'ottima capacità di descrivere in modo dettagliato e coinvolgente sequenze che sembrano essere tratte da un videogioco e adattate per la pagina con grande cura per i dettagli. E' invece la capacità di partire da un grande classico e riuscire a renderlo moderno in modo accattivante e unico che rende la lettura di Alice nel paese dei mostri (Marco Vallarino) piacevole e scorrevole.

Ognuno dei racconti raccolti in Le Realtà In Gioco - Storie Straordinarie per Vite Ordinarie merita però di essere letto con attenzione e curiosità, seguendo il proprio istinto o in base al tempo a disposizione, senza scegliere obbligatoriamente di rimanere fedeli all'ordine di stampa e ricordandosi sempre che "La Realtà è solo un'illusione".

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI