17 novembre 2013

Recensione: UNA SERA A PARIGI di Nicolas Barreau

Titolo: Una sera a Parigi
Autore: Nicolas Barreau
Editore: Feltrinelli
Pagine: 256
Anno di pubblicazione: 2013 
Prezzo copertina: 12,00 €
 

Alain Bonnard gestisce tra mille difficoltà un piccolo cinema d'essai a Parigi: il Cinéma Paradis. Ed è qui che ogni mercoledì, al secondo spettacolo, va in scena Les amours au Paradis, una rassegna dei migliori film d’amore del passato. Tra gli habitué del mercoledì, Alain rimane folgorato da una ragazza che indossa sempre un cappotto rosso e siede sempre nella stessa fila, la numero diciassette. Quando finalmente trova il coraggio di invitarla a bere qualcosa, Alain scopre che Mélanie corrisponde i suoi sentimenti. Inoltre qualche giorno dopo l'uomo viene contattato dal regista newyorkese Allan Wood e dalla bellissima attrice Solène Avril, che non ha mai dimenticato il Cinéma Paradis, frequentato da bambina, per girare proprio nel suo cinema una scena del nuovo film.

Pont Alexandre III (Parigi)
Al settimo cielo, Alain non vede l'ora di condividere la notizia con l'amata Mélanie, in viaggio per una settimana. Ma quando il mercoledì successivo la donna non si presenta al solito spettacolo, Alain è disperato e non sa come rintracciarla. Che sia stato tutto un sogno? Alain non vuole crederci e inizierà una disperata ricerca per ritrovare la donna amata, mentre il suo piccolo cinema diventa sempre più famoso.

Una sera a Parigi di Nicolas Barreau è un romanzo che parla della passione per il cinema, dell'amore e dei sogni. L'autore infatti intreccia la dimensione onirica del cinema con la realtà della vita quotidiana, in cui spesso ci accadono cose straordinarie; come nel caso di Alain che all'improvviso vede la sua esistenza sconvolta da due eventi imprevedibili. Un libro che non racconta solo una bellissima storia d'amore, ma anche la passione e la nostalgia per un cinema passato, lontano anni luce dalla concezione consumistica della modernità.

"E il cinema ha un vantaggio imbattibile che il teatro non ha: su nessun palcoscenico del mondo l'illusione è così perfetta, l'identificazione così totale e la realtà così fuori combattimento come davanti a uno schermo nel buio di una sala. A teatro si ride, a volte di piange anche, ma il cinema è il regno ideale dei sentimenti, il luogo in cui tutto può succedere e dove il mondo oltre le pesanti tende di velluto perde importanza per qualche ora. Il luogo in cui i sogni diventano realtà"

Un libro ricco di citazioni in cui l'autore riesce a trasmettere emozioni utilizzando un linguaggio semplice ma efficace. Un romanzo imprevedibile che diverte, incanta e fa sognare, consigliato tanto agli amanti del romance quanto agli appassionati di cinema. Da non perdere!

L'AUTORE 
Nicolas Barreau, parigino, ha studiato alla Sorbonne, ha lavorato in una piccola libreria sulla Rive gauche e infine ha deciso di dedicarsi alla scrittura. Ha una passione per i ristoranti e la cucina, crede nel destino e non ama mostrarsi in pubblico.  

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI