lunedì 6 gennaio 2014

Recensione: IO VOGLIO VIVERE. LA VERA STORIA DI ANNE FRANK di Mirjam Pressler

Titolo: Io voglio vivere. La vera storia di Anne Frank
Autore:
Mirjam Pressler  
Editore: Sonda
Pagine: 147
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo copertina: 14,00 €


Il diario di Anne Frank ancora oggi è uno dei libri più letti sulla tragedia dell'Olocausto, redatto da una ragazzina costretta a vivere nascosta in uno spazio angusto, insieme ad altre persone, per sfuggire alla deportazione. Ma chi era davvero Anne Frank? Una semplice ragazzina alle prese con un diario o una scrittrice in erba? Parte da questa domanda la biografia di Mirjam Pressler, scrittrice e traduttrice in tedesco del diario (o meglio dei diari) di Anne Frank.

L'ingresso nascosto dell'Alloggio segreto.
Nella sua biografia su Anne, l'autrice conduce il lettore nel microcosmo della famiglia Frank prima, e successivamente in quello dell'Alloggio segreto, dove furono costretti a condividere lo spazio con la famiglia van Pels e il dottor Pfeffer. Figure che la Pressler descrive in modo analitico utilizzando gli scritti di Anne e il libro di memorie di Miep Gies, tra i "benefattori" che aiutarono la famiglia Frank a vivere nascosti nell'Alloggio segreto, insieme a Bep Voskuijl, Victor Kugler, Johannes Kleiman e Jan Gies, a cui l'autrice dedica un capitolo intero.

Anne Frank
Ma oltre alla descrizione dei luoghi e delle figure, la Pressler si sofferma principalmente sulla figura di Anne, ponendone in risalto il talento di scrittrice e lo sviluppo controverso durante la clandestinità, che trasfomerà una ragazzina in una giovane donna capace di profonde riflessioni introspettive ed esistenziali. Il ritratto di una ragazza dalla "doppia personalità": attiva, forte, matura e vitale da una parte; dubbiosa, scostante e intimamente fragile dall'altra; che l'autrice ci fa conoscere negli aspetti più nascosti (la sessualità, il rapporto con la fede e soprattutto i forti conflitti interiori).

Una biografia interessante e scorrevole, consigliata a tutti coloro che hanno amato il diario e voglio approfondire la figura di questa giovane ragazza che "affamata di vita" fu costretta a piegarsi alla follia nazista.

L'AUTRICE
Mirjam Pressler, nata a Darmstadt nel 1940, si è laureata presso la Hochschule für Bildende Kunst di Francoforte sul Meno e ha trascorso un anno in un kibbuz israeliano. Ha tradotto più di 200 libri in tedesco dall’olandese, dal fiammingo, dall’ebraico, dall’inglese e dall’afrikaans ed è nota in tutto il mondo come la traduttrice in tedesco del Diario di Anne Frank. Oggi vive nei pressi di Monaco e lavora come scrittrice. Grazie ai suoi libri, molti dei quali per ragazzi, si è aggiudicata numerosi premi, tra cui la medaglia Carl-Zuckmayer e il Deutscher Bücherpreis.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

1 commento:

  1. Libro molto interessante. Visitare la casa di Anna Frank qualche anno fa è stata un'esperienza indimenticabile...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO