13 settembre 2021

Finché tutto resta nascosto in un cassetto, Un odio perfetto, Figli del Volga, Protezione, Il caos dopo di te: novità in libreria dal 16 settembre

Titolo:
Finché tutto resta nascosto in un cassetto
Autore: Olivia Ruiz
Editore: Garzanti
Pagine: 176
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 16,00 €

Il vecchio comò in legno, con i suoi dieci cassetti colorati, è lì, nel centro della stanza. La donna ne è affascinata da quando era una bambina, ma non ha mai avuto il permesso di toccarlo. Era l'unico segreto di nonna Rita, l'unica cosa che non condividevano. Eppure, ora che l'anziana non c'è più, è lei ad averlo ricevuto in eredità, senza un'apparente spiegazione. Per questo, quando si avvicina alle serrature, sente il coraggio venirle meno, come se qualcosa di speciale stesse per accadere. Ed è così. In ciascun cassetto si cela un oggetto. Un oggetto ordinario che racconta molto più di quello che è. Racconta una storia che le parla della nonna come non l'ha mai conosciuta. Ci sono una medaglietta del battesimo, una chiave, un quaderno di poesie, un atto di nascita, un sacchetto di semi, un foulard azzurro, un biglietto del treno, un barometro e una busta da lettere. Ogni oggetto nasconde una vita intera. Ogni oggetto custodisce un amore profondo, frantumato dalla furia franchista, una donna rimasta sola e incinta che vede la felicità sfuggire sempre più lontano.

Titolo:
 Un odio perfetto
Autore: Leah Konen
Editore: Nord
Pagine: 384
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 18,00 €

Lucy King è in fuga. In fuga da un fidanzato violento, da anni di angoscia, da un’esistenza segnata dalla paura. E la tranquilla cittadina di Woodstock sembra il posto ideale per nascondersi e cominciare una nuova vita. Anche grazie all'amicizia con Vera e John, una simpatica coppia di vicini che l’accolgono subito come fosse una di famiglia. Dopo qualche tempo, però, i due fanno cadere la maschera e le confessano di essere nei guai. Hanno un disperato bisogno di far perdere le loro tracce e l'unico modo per riuscirci è che lei li aiuti a inscenare la morte di John. Lucy sa fin troppo bene cosa significhi sentirsi in trappola, perciò accetta. In fondo, si tratta solo di dire una piccola bugia agli agenti che verranno a interrogarla. Invece qualcosa va storto e John viene davvero trovato morto. In un attimo, Lucy passa da testimone a indiziata numero uno. Come se ciò non bastasse, da qualche giorno avverte l'inquietante sensazione di essere osservata e strani incidenti iniziano a verificarsi in casa sua. Possibile che il passato l'abbia raggiunta? Che tutto questo sia un piano perverso per vendicarsi di lei? Una cosa è certa: Lucy deve scoprire la verità, prima che sia troppo tardi…

Titolo:
 Figli del Volga
Autore: Guzel' Jachina
Editore: Salani
Pagine: 528
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 19,90 €

Inizi del Novecento. Nelle grandi steppe della Russia, il Volga taglia il mondo in due. La riva sinistra è quella della Storia, del Tempo, quella che sta per vivere la Rivoluzione. La riva destra è un altrove sospeso di cui, sull'altra riva, nessuno sa a. È una terra di meli in fiore, di telai che filano, di tavole imbandite. I due mondi sono perfettamente impermeabili, fino a quando Jakob Bach non viene assunto da Udo Grimm, sulla riva destra, per impartire lezioni alla figlia Klara. L'amore che nasce tra Jakob e Klara romperà il sigillo che separava le due realtà, con conseguenze inimmaginabili e due figli: uno forse frutto di una violenza, l'altro arrivato proprio dalla Storia. Il nuovo libro di Guzel' Jachina è un romanzo che però alla Storia non si ferma, per lasciare entrare l'epica, che prende carne umanissima nelle gesta eroiche di un singolo uomo, del suo amore che non conosce confini, del suo sacrificio: un monumento altissimo alla pietas, come in pochi romanzi contemporanei. E come in Zuleika apre gli occhi , Guzel' Jachina intinge la sua penna in un inchiostro fatto di odori, colori, sapori, strappa brividi e scalda, conforta e getta nella più cupa disperazione, e sempre prende per mano il lettore, senza mai dargli il tempo di dubitare di quanto sta accadendo. È come seguire in barca la corrente del Volga, e lì si rimane a lungo, anche dopo aver finito la lettura di questo meraviglioso, fluviale romanzo, come nei grandi classici russi.  

Titolo:
 Protezione
Autore: Yaa Gyasi 
Editore: Garzanti
Pagine: 264
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 18,60 €

Gifty, brillante dottoranda in neuroscienze all’Università di Stanford, è convinta che le emozioni abbiano un’origine solo biologica. Per questo, da quando il padre e il fratello se ne sono andati lottando contro la dura realtà americana, si rivolge alla scienza per dimostrare che tutto ciò che proviamo è riconducibile a un perfetto agglomerato di molecole. Ma la verità è che la sua ricerca sarà sempre infruttuosa, perché ci sono cose, come il dolore e la perdita, che nessuna formula chimica può spiegare. Gifty se ne accorge quando sua madre decide di tagliare i ponti con la comunità ghanese e di andare a stare da lei. Sono anni che le due donne non si vedono. Eppure, a entrambe basta un istante per capire quanto simile sia la sofferenza che le tormenta. Una sofferenza che forse non si può guarire, ma può essere alleviata dall’affetto. Dalle cure e dalla protezione che solo una figlia può riservare alla propria madre. Così, giorno dopo giorno, mentre prepara piatti tradizionali e ascolta musica africana affinché la madre non si senta troppo disorientata, Gifty impara a trovare un contatto diretto con la parte più intima di sé stessa. Scopre che le difficoltà affrontate dai genitori e dal fratello affondano le radici in un passato ben più lontano di quanto credesse. Allora, non le resta che smettere di inseguire evidenze scientifiche e ripercorrere la storia della sua famiglia attraverso i continenti e le generazioni. Perché non c’è strada alternativa per giungere alle risposte che cerca da una vita.

Titolo:
 Il caos dopo di te
Autore: Carlos Montero
Editore: Leggereditore
Pagine: 372
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 18,00 €

Raquel, una giovane insegnante di lettere accetta una supplenza nel liceo di Novariz, cittadina da cui, guarda caso, proviene suo marito. Nel suo primo giorno di lavoro, la giovane viene a sapere che Elvira, l’insegnante che l’ha preceduta, si è suicidata. Alla fine delle lezioni trova un biglietto tra i compiti da correggere: “E tu, quanto ci metterai a morire?” Spaventata ma determinata a capire cosa sta succedendo, Raquel cercherà di scoprire chi c’è dietro questa minaccia, e inevitabilmente comincerà a essere ossessionata dal mistero che avvolge Elvira. Cosa è successo veramente? Cosa l’ha portata alla depressione se gli studenti la adoravano? Si è davvero suicidata o qualcuno ha posto fine alla sua vita? Potrebbe succedre anche a lei? Un romanzo che inizia come una storia di molestie nei confronti di un’insegnante per trasformarsi rapidamente in un intenso thriller psicologico raccontato in prima persona. Una storia che è al tempo stesso una rivelazione della debolezza umana, delle nostre colpe, della fragilità delle relazioni, delle bugie e dei segreti su cui misuriamo le nostre vite senza essere consapevoli delle conseguenze. Da questo libro la serie Netflix: https://www.netflix.com/it/title/81033361